AGNONA

Agnona è un marchio di abbigliamento femminile di lusso e leader nella produzione di capi realizzati con i filati più rari e pregiati: fini lane australiane, alpaca dal Perù, cashmere e seta dal Tibet e dalla Cina, fino alla vicuña, un tempo privilegio riservato ai re.

Fondata nel 1953 da Francesco Ilorini Mo a Borgosesia, prende il nome da un paesino ai piedi del Monterosa ed esordisce come fornitrice di tessuti per le maggiori case di moda internazionali.

LA STORIA

Negli anni ’70 Walter Albini viene chiamato a disegnare le prime collezioni del marchio, trasformando i preziosi tessuti ini collezioni esclusive. Nel 1999 il Gruppo Ermenegildo Zegna, che ha creduto nel progetto Agnona fin dalle origini, acquisisce il pieno controllo dell’azienda, dandole un nuovo impulso e permettendo di ampliare la rete di boutique, oggi presenti nelle più esclusive città internazionali.

DETTAGLI E DESIGN

Agnona è sinonimo di eleganza atemporale, contraddistinta da un’attenzione assoluta per i dettagli, preziosa nei materiali e contemporanea nel design. Protagonista di sempre, il capospalla, avvolgente o asciutto, in filati double, quali il Cashmere Double, al tempo stesso caldi e ultraleggeri. Nel libro “Quality for the Best”, Stanley Marcus definisce Agnona “uno dei più alti esempi di qualità, creatività e cultura manufatturiera”. Un tratto che da sempre contraddistingue il marchio e la sua propensione all’eccellenza.Nel 2013 Stefano Pilati è nominato Direttore Creativo del marchio. Un raffinato interprete, al tempo stesso audace e severo, del lusso. A Settembre 2013 debutta la sua prima collezione nominata “AGNONA collezione ZERO”, un progetto organico e sviluppato attraverso diverse fasi creative.Alessandra Carra è Amministratore Delegato di Agnona da Maggio 2014, con l’obiettivo strategico di guidarne lo sviluppo verso ulteriori successi internazionali.Con Simon Holloway alla guida creativa a partire dalla collezione Inverno 2016, Agnona si prepara a rafforzare la sua tradizione manifatturiera e quell’impronta stilistica inconfondibilmente milanese che è anche parte dell’ispirazione del nuovo Direttore Creativo.

TORNA SU